La tisana antiansia per combattere i repentini sbalzi d’umore e lo stress

La tisana antiansia per combattere i repentini sbalzi d’umore e lo stress

Soprattutto in inverno non c’è niente di meglio che abbandonarsi sul divano con in mano una tazza fumante di tisana antiansia, le cui proprietà proprio come dice il nome, allentano le tensioni ed eliminano lo stress.

Ci sono moltissimi ingredienti naturali con cui preparare una tisana rilassante. Noi vi parleremo dell’infuso a base di passiflora, una delle piante antistress per eccellenza.

Tisana antiansia: tutte le proprietà

Questa tisana è stata descritta da Sara Ciastellardi, una nutrizionista e omeopata di Grosseto, Pisa e Livorno. Scopriamone le proprietà e le sue funzioni.

La passiflora

Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia Passifloraceae che comprende oltre 400 specie di piante erbacee annuali e perenni. E’ originaria dell’America centro-meridionale, del Nord America, dell’Asia e dell’Australia.

Il nome le è stato attribuito nel 1610 dai Gesuiti, che lo scelsero per la sua somiglianza con i simboli religiosi della passione di Gesù (frusta, chiodi, martello e corona di spine)

La passiflora è composta da alcune aree ricche di alcaloidi, di fitosteroli, di cumarine, di acidi fenolici e anche di flavonoidi.

Tra cui vitexina e iperoside, due sostanze che operano sul sistema nervoso centrale allo stesso modo in cui agiscono i medicinali sedativi.

La dottoressa Ciastellardi ha spiegato che:

Studi scientifici hanno infatti dimostrato che si legano nel cervello ai medesimi recettori delle benzodiazepine, i farmaci conosciuti per la loro azione ansiolitica, producendo effetti simili.

Le proprietà della passiflora sono distensive e calmanti e grazie a loro combatte l’insonnia e i risvegli notturno. A maggior ragione se provocati da stress, nervosismo e stanchezza eccessiva.

Particolarmente indicata n menopausa per contrastare gli sbalzi d’umore e la tipica irritabilità. La dottoressa Ciastellarsi la consiglia anche in caso di dolori mestruali o di sindrome dell’intestino irritabile.

Alcuni fra gli alcaloidi in essa contenuti hanno poi un’attività spasmolitica e sono particolarmente efficaci per rilassare la muscolatura liscia.

Per concludere, secondo l’esperta, la passiflora agisce anche sul cuore, calmando le palpitazioni, la tachicardia e regolandone il ritmo.

La preparazione e le dosi
Dopo aver parlato delle proprietà della passiflora, passiamo alla spiegazione delle dosi e alla preparazione della bevanda.

Ingredienti:

20 g di passiflora essiccata
500 ml di acqua bollente
Lasciate riposare 15 minuti e bevete 2/3 tazze in un giorno lontano dai pasti e una prima di andare a dormire. Potete dolcificare la bevanda con un cucchiaino di stevia con fiori di gelsomino.

Potete acquistare la passiflora in un’erboristeria, preferendo quella bio. L’importante è che la consumiate nel giro di qualche giorno per non perdere le proprietà.

 

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *