Tisana alla menta, un potente alleato contro il dolore articolare ed osseo in grado di rigenerare la cartilagine di anca e ginocchia

Per lenire il dolore articolare ed osseo si consiglia la tisana alla menta che è anche un toccasana per la rigenerazione della cartilagine

Tra i più preziosi alleati naturali che aiutano a lenire il dolore articolare ed osseo si consiglia la tisana alla menta.

In genere il dolore a livello articolare è da imputare al danneggiamento della cartilagine.

Il danno alla cartilagine è un tipo molto comune di lesioni che tende a colpire soprattutto le ginocchia, anche le articolazioni di fianchi, caviglie e gomiti possono risentire di questa problematica.

Questo perché la cartilagine è un tessuto resistente e flessibile presente in tutto il corpo, il cui compito è quello di fare da copertura alla superficie delle articolazioni. Infatti la cartilagine ha la funzione di agire da ammortizzatore e di consentire così alle ossa di scivolare l’una sull’altra.

Quando le cartilagini si consumano, per diversi fattori, le ossa finiscono per strofinare l’una contro l’altra causando flogosi a livello delle articolazioni.

Come conseguenza di questa condizione anomala possono sorgere dolori articolari e con il tempo può orgere il quadro patologico dell’artrite.

Il tessuto della cartilagine subisce gli effetti dell’usura nel tempo ma può essere anche danneggiato da un infortunio o da un altro evento traumatico.

I danni a carico della cartilagine

In caso di lievi lesioni a carico della cartilagine, si può verificare nel tempo un progressivo miglioramento, di solito nel giro di poche settimane. Se invece i danni sono più gravi potrebbe essere necessario addirittura un intervento chirurgico.

In presenza di danni alla cartilagine in un’articolazione, il soggetto avverte continui dolori articolari che non si attenuano quando riposa, e che tendono a peggiorare quando carica il peso sull’articolazione.

Al dolore si associa poi un gonfiore locale, spesso si presenta anche rigidità delle articolazioni interessate. Per una diagnosi veloce e certa è importante non trascurare i primi sintomi.

In caso di danni di lieve entità a carico delle articolazioni si possono adottare dei rimedi naturali che agiscono come delle efficaci misure di auto-cura, se non sono presenti gravi quadri patologici.

In particolare, le distorsioni ed i danni di lieve entità a carico della cartilagine possono migliorare da soli in breve tempo con dei rimedi green come la tisana alla menta.

In ogni modo è importante intervenire tempestivamente per trattare il problema per evitare danni più seri.

In genere la sede del corpo più soggetta alla degradazione della cartilagine è il ginocchio, in quanto sostiene il peso del nostro corpo principalmente quando camminiamo.

I danni a carico della cartilagine

In caso di lievi lesioni a carico della cartilagine, si può verificare nel tempo un progressivo miglioramento, di solito nel giro di poche settimane. Se invece i danni sono più gravi potrebbe essere necessario addirittura un intervento chirurgico.

In presenza di danni alla cartilagine in un’articolazione, il soggetto avverte continui dolori articolari che non si attenuano quando riposa, e che tendono a peggiorare quando carica il peso sull’articolazione.

Al dolore si associa poi un gonfiore locale, spesso si presenta anche rigidità delle articolazioni interessate. Per una diagnosi veloce e certa è importante non trascurare i primi sintomi.

In caso di danni di lieve entità a carico delle articolazioni si possono adottare dei rimedi naturali che agiscono come delle efficaci misure di auto-cura, se non sono presenti gravi quadri patologici.

In particolare, le distorsioni ed i danni di lieve entità a carico della cartilagine possono migliorare da soli in breve tempo con dei rimedi green come la tisana alla menta.

In ogni modo è importante intervenire tempestivamente per trattare il problema per evitare danni più seri.

In genere la sede del corpo più soggetta alla degradazione della cartilagine è il ginocchio, in quanto sostiene il peso del nostro corpo principalmente quando camminiamo.

Si consiglia di utilizzare le erbe fresche in quanto più efficaci di quelle secche. Si lascia bollire per altri 5 minuti e poi si toglie dal fuoco per lasciare riposare per 15 minuti, lasciando coperto con un coperchio.

Una volta che la tisana alla menta ed altre piante officinali si sarà raffreddata si deve filtrare.

Si consiglia di bere da una o due tazze di questo rimedio naturale al giorno per la durata di 3 settimane. Si può anche addolcire con miele la tisana alla menta, che si può essere beuta sia fredda che calda.

 

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *