14 piante che aiutano a pulire i polmoni e permettono di contrastare l’asma

Ecco l’elenco delle 14 migliori piante che aiutano a pulire i polmoni ed a trattare diverse affezioni a carico delle prime vie aeree

In caso di infezioni batteriche e virali a carico delle prime vie aeree, ci sono dei rimedi naturali capaci di dare sollievo ai sintomi, come nel caso di alcune piante che aiutano a pulire i polmoni.

Si tratta di rimedi che agiscono come dei veri e propri farmaci perché consentono non solo di migliorare la salute dei polmoni, ma trattano anche le infezioni curando i polmoni nel loro complesso.

Nell’elenco che segue si segnalano le 14 migliori piante che aiutano a pulire i polmoni. Questi rimedi sono efficaci anche per curare la tosse e trattare i sintomi di bronchite e di asma.

Radice di liquirizia

Da questa pianta si ricava un olio essenziale noto in tutto il mondo per  trattare le affezioni a carico dei polmoni. La medicina popolare cinese invece usa la radice di liquirizia per curare diverse problematiche.

Infatti la radice di liquirizia è ricca di principi attivi, tra i quali quelli in grado di placare ed ammorbidisce la membrana della gola. Inoltre spegne le infiammazioni delle pareti respiratorie, dei polmoni e dello stomaco.

In più è in grado di ridurre l’irritazione della gola e possiede delle proprietà bechiche, cioè in grado di alleviare la tosse.

Tussilagine (Tussilago farfara)

Nella medicina popolare, si credeva che la pianta avesse proprietà espettoranti, da qui il suo nome. In particolare, il rimedio naturale è stato utilizzato dagli indiani per migliaia di anni per curare i polmoni.

Infatti agisce come purificatore dei polmoni e dei bronchi. La pianta contiene delle sostanze mucillaginose e zolfo dagli effetti: antisettici, anti irritanti, antinfiammatori.

Quindi è un alleato in caso di: asma, tosse, bronchite, malattie polmonari. I fitoestratti della pianta si possono usare per preparare un infuso. Ma si usa anche sotto forma di tintura.

Altre piante che aiutano a pulire i polmoni

Canapa

La cannabis o canapa è un genere di piante angiosperme della famiglia delle Cannabaceae, ricca di composti di tipo terapeutico. I suoi principi attivi si possono sfruttare con la combustione ed evaporazione.

L’inalazione di olio essenziale di cannabis è in grado di ridurre l’irritazione della cavità orale. Inoltre i suoi principi attivi stimolano la risposta naturale del sistema immunitario, riducendo così il rischio di infezioni.

L’inalazione di cannabis purifica i seni nasali ed i bronchi, in più è efficace per trattare l’asma. Non si deve poi trascurare il suo potere anticancerogeno, si considera uno dei farmaci anti cancro più efficaci al mondo.

Osha (Ligusticum porteri)

Questa pianta originaria dell’America, si usa da secoli come una delle migliori piante che aiutano a pulire e rafforzare i polmoni. La radice di questa pianta contiene una ricca quota di canfora, ecco il motivo per cui è capace di rafforzare le vie aeree.

Nello specifico aumenta la circolazione polmonare e migliora la respirazione. La sua azione è simile a quella degli antistaminici. Quindi riduce l’irritazione respiratoria tipica dei raffreddori stagionali.

Timo (Thymus vulgaris)

Questa pianta aromatica è un toccasana in caso di polmoni ostruiti. Infatti il rimedio naturale è ricco di oli essenziali dal potere antisettico considerati come degli antibiotici naturali.

Il timo inoltre è un alleato beauty, infatti contrasta in modo efficace l’acne e si trova nella formulazione di tante creme cosmetiche.

Si consiglia di preparare un infuso a base di timo per eliminare i batteri ed i virus in caso di infezione in corso. Il rimedio è utile anche per trattare i polmoni colpiti da infezioni batteriche.

Origano

La pianta aromatica è ricca di vitamine, minerali ed altre sostanze nutritive che sostengono il sistema immunitario. Tra i suoi principi attivi, i principali benefici si devono al composto fenolico noto come carvacrolo ed ai suoi oli.

Queste sostanze riducono la congestione nasale ed abbassano l’istamina purificando le vie respiratorie. L’olio di origano può essere usato contro alcuni batteri pericolosi, come lo Staphylococcus aureus, agendo come un antibiotico.

Lobelia inflata o Lobelia

Il rimedio agisce da eccellente purificatore delle vie respiratorie. Negli estratti della pianta si concentra la lobarina, che agisce in modo efficace come trattamento in caso di tumore che dimostra resistenza multifarmaco.

Il rimedio riduce la quantità di muco e previene la congestione nasale. La pianta stimola le ghiandole surrenali a secernere epinefrina, rendendo la respirazione più facile.

Come rimedio naturale poi permette di rilassare i muscoli lisci e dà sollievo ai sintomi del raffreddore ed alla tosse.

Enula campana (Inula helenium)

La pianta veniva usata dagli indiani per eliminare il muco in eccesso nei polmoni.

Il rimedio oggi si usa come un agente antibatterico naturale capace di prevenire e contrastare le infezioni polmonari. Si consiglia di usare il rimedio per preparare un infuso, ma si usa anche come tintura.

Eucalipto, una delle piante che aiutano a pulire i polmoni

La pianta originaria dell’Australia si usa spesso come un aroma rinfrescante, che purifica le vie aeree ed allevia l’irritazione della gola.

Infatti vanta proprietà: antisettiche, antinfiammatorie, iperemiche, espettoranti, secretolitiche, antifungine. In più grazie alla quota di antiossidanti, l’eucalipto potenzia il sistema immunitario.

Verbasco o tasso barbasso

Questa pianta vanta proprietà espettoranti, emollienti, antinfiammatorie, benefiche a livello delle vie aeree. Le sue virtù si devono alle mucillagini ed alle saponine contenute nella pianta.

Ma al rimedio sono attribuite anche proprietà diuretiche, diaforetiche, antiemorroidarie.

Con i fiori e le foglie della pianta si può preparare un infuso che rafforza i polmoni, ma anche delle tisane per la cura della tosse. Inoltre elimina il muco in eccesso dai polmoni, pulisce i bronchi e riduce l’infiammazione delle vie aeree.

Lobaria pulmonaria o Pulmonaria

Si tratta di un albero la cui forma richiama la struttura del tessuto polmonare degli esseri umani. Per le sue virtù curative, sin dal passato si impiega come rimedio in caso di malattie polmonari. Infatti la pianta ha un ricco contenuto di vitamina C, di carotene e di manganese.

Chaparral (quercia)

È una pianta che cresce negli Stati Uniti sud-occidentali, veniva usata dagli indiani per ripulire i polmoni. In particolare, grazie alla presenza di acido nordiidroguaiaretico (NDGA), il rimedio ha un potere che si può paragonare ad un antistaminico.

Faggio

Le sue foglie hanno un aroma persistente conferito dal suo olio essenziale che si usa per curare i problemi polmonari ed il raffreddore. Infatti è un rimedio utile contro: la febbre, le affezioni dei polmoni, le infezioni della bocca.

Si consiglia di bere un infuso in caso di mal di gola e di tosse. Ma si può anche usare l’olio per eseguire delle inalazioni.

Menta

La menta grazie alla concentrazione di mentolo promuove un effetto rilassante sulle vie aeree e rende la respirazione più facile. La menta secca è ricca di: mentolo, acetato di mentolo, mentofurane e cineolo.

Invece l’olio contiene anche una buona quantità di: limonone, pegegone, coriophylene e pinene. Per questo il rimedio è utile anche per ridurre la congestione nasale. Si consiglia una tisana a base di menta per beneficiare delle sue virtù.

 

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *