Il succo d’uva, un potente rimedio naturale per combattere l’emicrania

I chicchi d’uva sono ricchi di riblofavina, una vitamina efficace contro l’emicrania, per questo si consiglia il regolare consumo di succo d’uva

Chi soffre di attacchi di emicrania frequenti può trovare un portentoso alleato nel succo d’uva.

In genere chi soffre di emicrania risente di un dolore molto intenso che si accompagna ad altri sintomi. Spesso può causare vomito e nausea, ma anche sensibilità ai suoni ed alla luce.

Per questo motivo chi soffre di questo problema ha la necessità di rimanere da solo in luoghi bui e tranquilli.

Le statistiche rivelano che l’emicrania colpisce di più le donne, circa l’85% dei casi di emicrania cronica interessano i soggetti di sesso femminile.

Chi non riesce a ridurre la sintomatologia con farmaci può rivolgersi al mondo della natura. Per diminuire le emicranie si consigliano diversi rimedi naturali, come il succo d’uva.

Come si manifesta l’emicrania

L’emicrania si presenta come un mal di testa martellante che può durare per ore, addirittura giorni. Il dolore si concentra nella zona davanti alla testa o su un lato della testa.

Chi ne soffre di frequente in modo intenso lamenta anche eccessiva sensibilità alla luce ed ai rumori. Inoltre sperimenta le cosiddette visioni con “stelle”.

Per i sintomi espediti il soggetto è incline a sbalzi d’umore, ma a volte risente anche di alterazioni delle percezioni del gusto o del tatto.

L’emicrania può essere causata da diversi fattori che si possono comunque evitare.

Tra le cause scatenanti più comuni ci sono alcuni alimenti. Il disturbo può essere attivato dal consumo di alimenti trasformati, che una volta digeriti provocano infiammazioni nel corpo.

Talvolta l’emicrania si deve ad una carenza nutrizionale, in particolare di vitamina B12 e di vitamina B2.

Gli attacchi di mal di testa si devono anche ai cibi ricchi di conservanti e dolcificanti.

Tra gli altri fattori che causano l’emicrania ci sono anche l’eccessiva stimolazione sensoriale. Se ci si espone a troppe luci forti o rumori molto intensi si rischia di risentire del problema.

Anche i cambiamenti ormonali nelle donne possono provocare attacchi di emicrania.

Anche le terapie ormonali sostitutive possono essere responsabili dell’emicrania. Altri farmaci possono scatenare la problematica. Tra quelli sotto accusa ci sono i farmaci vasodilatatori.

Inoltre può contribuire all’insorgenza di emicrania la mancanza di sonno. Come anche lo stress fisico e mentale che tende a compromettere in modo decisivo la salute mentale e fisica.

Perché il succo d’uva è efficace per combattere?
I chicchi di uva sono ricchi di riblofavina, una vitamina efficace contro l’emicrania. Diversi studi hanno segnalato che si registra una riduzione del 50% di casi di emicranie se si consuma regolarmente la riboflavina.

Inoltre nei chicchi d’uva sono presenti: vitamina B12, vitamina C, vitamina K, magnesio. Questo mix di principi attivi assicura una valida azione antiossidante.

Per contrastare gli attacchi di emicrania si consiglia il consumo di succo d’uva in modo costante.

La ricetta per fare il succo d’uva per combattere l’emicrania
Per preparare questo portentoso rimedio servono circa 7-8 kg di uva biologica. Si deve per prima cosa lavare l’uva e separare i chicchi dai gambi

I chicchi si devono inserire in un frullatore alla velocità più potente. Il succo ottenuto si deve filtrare e poi lo si può bere al mattino.

Si consiglia di conservare il succo in frigorifero, in un contenitore scuro e ben chiuso. Il succo poi si può congelare e conservare più a lungo.

In caso di emicrania intensa si può provare anche un altro rimedio naturale: la limonata di sale dell’Himalaya.

 

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *