Le mestruazioni molto dolorose possono essere il sintomo di una malattia difficile da diagnosticare

Le mestruazioni molto dolorose in alcuni casi sono un sintomo da non sottovalutare, perché possono essere associate all’endometriosi

Molte donne risentono dei tipici sintomi che segnalano l’arrivo delle mestruazioni delineando la sindrome premestruale, ma talvolta possono risentire di mestruazioni molto dolorose.

In genere, l’arrivo delle mestruazioni causa delle manifestazioni diverse da donna a donna.

In alcuni casi non si evidenzia alcun tipo di sintomo o di cambiamento né fisico né umorale.

Invece chi risente della sindrome premestruale può palesare crampi e dolore. Queste manifestazioni sono variabili da donna a donna.

Ma quando il dolore è sopportabile non vi è nulla di allarmante. Quando invece le mestruazioni sono sempre molto dolorose allora bisogna preoccuparsi.

Si tratta di una condizione che si deve esaminare. Perché potrebbe trattarsi di una spia. Infatti il dolore potrebbe essere il sintomo di una malattia difficile da diagnosticare.

È necessario quindi capire perché le mestruazioni sono dolorose. Inoltre è bene identificare la sede del dolore.

Infatti la dolenzia può interessare varie zone quali: l’utero, la schiena, la parte alta delle gambe.

Quando il ciclo mestruale è alquanto doloroso si parla di dismenorrea. Le cause di dolore e di crampi sono da imputare agli ormoni quali: gli estrogeni, il progesterone e le prostaglandine.

Questi ormoni causano dei sintomi alquanto tipici. Infatti le donne possono lamentare: la nausea, il malessere generale ed il dolore.

A scatenare tali sintomi è soprattutto il rilascio di prostaglandine. Che è responsabile delle contrazioni uterine.

Le mestruazioni molto dolorose sono un sintomo associato all’endometriosi

In genere, la dismenorrea tende a colpire le adolescenti e le donne più giovani. In tal caso però il dolore anche se persistente ad ogni ciclo non è intenso.

Se invece il dolore è troppo forte può segnalare una malattia. In presenza di mestruazioni molto dolorose è bene investigare se si tratta di endometriosi.

Questa malattia è difficile da diagnosticare. Così le donne finiscono per soffrirne per anni prima di identificare la causa del loro problema.

Il quadro dell’endometriosi è dovuto ad una crescita di tipo anomalo dell’endometrio fuori dell’utero.

Si precisa che l’endometrio è il tessuto che riveste la parte interna dell’utero.

Quando una donna soffre di endometriosi può risentire della crescita dell’endometrio nelle ovaie, nelle tube, nel retto, nella vagina ed in altre sedi.

Una simile malattia oltre ad essere dolorosa, provoca delle complicanze. Infatti la presenza di tessuto uterino in sede anomala può causare delle aderenze.

Talvolta possono sorgere delle conseguenze. Si tratta di casi di: infiammazioni, dolore durante i rapporti, infertilità.

Oggi le donne possono contare su varie cure per lenire i sintomi dell’endometriosi.

In alcuni casi il ginecologo prescrive la pillola o degli specifici antinfiammatori.

Se il quadro clinico è più grave si può ricorrere alla rimozione chirurgica. Ma persiste il rischio che il tessuto possa ricrescere.

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *