5 semplici esercizi che rivelano la vera età del tuo corpo e mettono alla prova la tua elasticità muscolare

Questi 5 semplici esercizi permettono di testare la propria flessibilità

È possibile valutare la vera età del corpo con 5 semplici esercizi che aiutano a testare la tua flessibilità. Si tratta di facili esercizi che mettono alla prova la propria elasticità muscolare.

Ogni persona ha una propria flessibilità che tende a diminuire con l’età: con il passare del tempo, si perde la propria flessibilità e mobilità articolare.

Non solo il naturale processo di invecchiamento ma anche alcune tipologie di lavori peggiorano la situazione. Così diventa ad esempio difficile raddrizzare la schiena o tirare su la zip di un vestito.

I seguenti 5 esercizi proposti sono un aiuto per testare la flessibilità del tuo corpo e capire la propria età. I risultati quindi permettono di appurare la flessibilità e la mobilità.

La raccomandazione da seguire prima di mettersi alla prova è quella di fare un riscaldamento iniziale. Si può saltare sul posto e fare degli squat ma anche delle oscillazioni delle gambe.

Al termine del workout si potrà capire quale parte del corpo è meno flessibile.

 

Gli esercizi che aiutano a testare la tua flessibilità e l’età del corpo

1. Controlla la flessibilità dell’articolazione delle spalle

  • Chi si cimenta con il primo di questi esercizi che aiutano a testare la flessibilità senza difficoltà, può vantare un corpo giovane e flessibile.
  • Se lo si esegue con una certa difficoltà allora ci si dovrà esercitare di più.
  • Se la sua esecuzione è molto difficile, e non si riesce ad avvicinare i palmi dietro la schiena allora è bene esercitarsi. Meglio rimanere in questa posizione per qualche minuto. Evitando così di sperimentare sintomi di contratture della spalla.
  • 2. Controlla la flessibilità della colonna vertebrale
    • Se riesci a distendere tutto il palmo sul pavimento allora sei in forma. Un esercizio che conferma che non hai più di 25 anni e puoi allungarti con facilità.
    • Chi riesce a toccare il pavimento con le dita deve esercitarsi di più.
    • Se non si riesce a toccare il pavimento, allora dovrà prendersipiù  cura di sé. Le articolazioni della colonna vertebrale devono recuperare un po’ di elasticità in quanto impigrite.
    • 3. Controlla la parte anteriore del collo e la flessibilità della cintura delle spalle
    • Chi non riesce a toccare i talloni inarcandosi indietro non deve perseverare troppo. È bene piegarsi all’indietro, sostenendo la schiena con le mani. Questo esercizio impegna molto la propria flessibilità. Se non si riesce ad eseguirlo non si è proprio un adolescente.
    • Se è stato facile allora si è molto flessibili. Ma si deve fare attenzione ad uscire lentamente dalla posizione.
    • 4. Controlla la flessibilità dell’articolazione dell’anca
      • Se riesci a toccare il ginocchio con la fronte e rimanere in questa posizione per almeno 2 minuti, sei in forma. La tua età fisica è vicina all’età scolare.
      • Se invece non riesci a toccare il ginocchio o la gamba che si piega, allora le tue articolazioni non sono mobili. Inoltre i muscoli della coscia posteriore non sono abbastanza elastici.
      • 5. Controlla la flessibilità dell’articolazione del ginocchio
        • Chi ha un corpo giovane e flessibile trova questo esercizio facile. Si termina eseguendo dei piccoli passi, per uscire dalla postura push-up ed eseguire la postura “lettera A”.
        • Dopo i 30 anni, è difficile eseguire un simile esercizio senza piegare gomiti, ginocchia e schiena. È bene ricordare questo problema e fare attenzione all’allungamento.
        • Se si fallisce questo esercizio, probabilmente si ha più di 50 anni, e non si pratica molto sport.
        • Qual è stato l’esercizio più difficile per te? Condividi l’articolo . Scopriamo quale parte del corpo è meno flessibile secondo le statistiche.

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *