Una sposa dice all’amica malata di cancro che non sarà più la sua damigella d’onore perché non vuole una persona calva nelle foto del matrimonio

La sua amica le nega di essere la sua damigella d’onore dopo essersi sottoposta a chemio in quanto malata di cancro

Questo racconto affidato alla nota piattaforma Reddit mette in evidenzia come si tende ad essere egoisti, persino cattivi, quando si tratta della propria felicità, come testimonia la sposa che dice all’amica malata di cancro che non sarà più la sua damigella d’onore.

Una vicenda che vede per protagonista una giovane infermiera di nome Karen, che dopo aver ricevuto la proposta di matrimonio dal suo fidanzato, ha scelto per prima cosa la damigella d’onore.

Così ha chiesto alla sua amica Patricia di essere la sua spalla, colei che l’avrebbe aiutata con i preparativi per il matrimonio.

Ma qualche tempo dopo, Patricia ha scoperto di essere malata di cancro. Dopo la diagnosi la giovane si è sottoposta a dei trattamenti aggressivi di chemio che l’hanno resa calva.

Per celebrare la fine della chemioterapia, Karen ha deciso di passare con la sua amica una giornata intera in un centro benessere. Ma la loro uscita insieme non è finita nel modo migliore.

Questo il racconto di Patricia fatto nel corso del suo sfogo sulla piattaforma web:

“Dopo i trattamenti di bellezza, Karen mi ha portato in un negozio per scegliere una parrucca. Sul momento, per farle piacere, ho provato diversi modelli, ma ho ribadito che non avevo intenzione di acquistarne una.

Poche ore dopo, mi ha chiamato e mi ha detto che non sarei più stata la sua damigella d’onore, perché c’erano troppe persone sull’altare”.

La sua amica non la vuole più come damigella d’onore perché da malata di cancro ne porta ancora i segni

Sospettosa, Patricia ha cercato di indagare così alla fine ha scoperto che la vera ragione per cui la sua amica le aveva chiesto di rinunciare al suo ruolo di damigella d’onore era per le sue calvizie dopo il cancro.

Ebbene Karen non voleva una damigella senza capelli al suo fianco il giorno delle sue nozze. E per giustificarsi ha sentenziato anche che “non sarebbe stato bello nelle fotografie”.

Patricia espropriata del ruolo di damigella d’onore, nel suo racconto ha espresso le sensazioni che ha provato dopo quella scoperta:

“In quel momento, mi sono sentita ferita ed umiliata, e ho deciso di non partecipare nemmeno come semplice ospite al suo matrimonio”.

 

Sharing is caring!

Categories

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *