Sneakers, l’ascesa e la consacrazione nelle vendite

Sneakers, sneakers e ancora sneakers. Oggetto del desiderio ai piedi di tutti, la passione per questo accessorio iconico non conosce genere, età e gusti. Dallo sport alle passerelle, quando si parla di loro si apre un mondo. Nate per essere indossate durante l’attività fisica, hanno abbandonato la loro verve sportiva, complice lo sviluppo di una cultura street, guadagnandosi un posto d’onore nel guardaroba. Veepee, e-commerce leader delle flash-sales, apre le porte del suo shoesing – il guardaroba virtuale dedicato esclusivamente alle scarpe – per analizzare e decodificare alcune caratteristiche di questo prodotto star, svelandone dati e curiosità e rendendogli omaggio attraverso l’arte.

SNEAKERS PER TUTTI È l’unica che riesce a mettere d’accordo l’intera famiglia, e sono lontani i tempi in cui era la preferita dagli uomini. Oggi è la scarpa che piace e serve a tutti, non conosce stagioni e ognuno ne possiede almeno un paio. Infatti, vengono indossate anche da un pubblico giovane, desideroso di possedere lo stesso modello dei propri idoli sportivi o musicali, o per assomigliare alle it girls più cool di Instagram. Ottime le performance su Veepee dei top brands per il segmento Woman, che segna +49%, e Junior con il +62%. La passione per lo shopping online diventa un affaire anche maschile quando si parla di scarpe sportive, eguagliando quasi quello femminile.

 

I MODELLI PIÙ VENDUTI Se si va ad analizzare quali sono i modelli che riscuotono maggior successo, comincia a perdere di valore la componente unisex: le donne e gli uomini scelgono le loro sneakers in base ai loro gusti, alle occasioni d’uso e si differenziano soprattutto per la scelta dei colori. Dalle silhouette “mid”, “high”, o “low”; dalle tonalità neutre a palette decisamente più sgargianti: libera scelta ai modelli che meglio rappresentano il proprio stile o il mood del giorno. Unica eccezione alla regola: la sneaker in versione classica, rigorosamente bassa, lineare e total white, resta il modello più venduto sia per lui che per lei, apprezzata per la sua grande versatilità e per il tocco di classe che conferisce a qualsiasi outfit. Non lontane sul podio troviamo le versioni più tecniche per allenamenti indoor e outdoor ma anche per dare un sapore contemporaneo chic al proprio look. Al terzo posto si posizionano i modelli con flavour back to ’90 per chi ha nostalgia di quei favolosi anni, cavalcando il trend del new vintage. Intramontabili restano le tennis in tela dalle mille palette di colori, che ci ricordano la nostra adolescenza e che si possono indossare in ogni circostanza.

 

VEEPEE: 7.000 PAIA DI SNEAKERS AL GIORNO Le basket oramai sono diventate a tutti gli effetti uno degli accessori moda più venduti e desiderati degli ultimi tempi, generando pezzi da collezione dal grande valore o serie TV dedicate ai fan più agguerriti. L’universo delle sneakers è vasto e variegato e rappresenta un vero e proprio business, una new economy per tutti i brand, inclusi quelli di lusso, e un settore in continua crescita. Anche per Veepee il segmento ha registrato un trend positivo sulle vendite dei top brands rispetto al 2019, con una crescita pari al +29% a livello Italia. A livello di Gruppo, nei primi nove mesi del 2020, ha venduto 1.9 milioni di scarpe, ovvero 7.000 paia al giorno.

 

DO YOU SPEAK SNEAKERS? Lo sapevi che esiste un vero e proprio vocabolario che un appassionato di sneakers – o in gergo Kiks – deve imparare per sopravvivere sul web? Come ad esempio, il termine Beaters, ovvero quella scarpa consumata ma vissuta alla quale è impossibile rinunciare, da indossare con tutti gli outfit in tutte le occasioni.

 

LE ICONE DI VEEPEE: LE SNEAKERS Oppure Grail, proprio inteso come il Santo Graal, qualcosa che si insegue e si desidera con tutto sé stesso. In questo caso si fa riferimento a quella scarpa per cui sareste disposti a mangiare pane e acqua per mesi e per cui sacrifichereste tutto pur di averla. Anche Cop ha un significato del tutto inaspettato: spesso utilizzato insieme al suo contrario (drop), viene utilizzato come esclamazione positiva da chi ha appena comprato una nuova sneaker. E solitamente l’espressione “Cop or Drop?” si usa per chiedere un parere, positivo o negativo, proprio riguardo quell’acquisto.

 

VEEPEE E DIADORA: A PROVA DI SNEAKERHEAD

Alcuni modelli nel tempo hanno acquisito un valore inestimabile e vecchie edizioni limitate sono considerate pezzi di design e da collezione. Arte e sneakers oramai vanno di pari passo: un museo dedicato, personalizzazioni di ogni genere e un posto d’onore nelle serie TV e nei cult movies. Veepee le celebra con una speciale interpretazione artistica, che catturerà l’attenzione di tutti gli Sneakerheads. Una nuova modalità di narrazione sui Social Media di Veepee prende vita grazie alla collaborazione con Diadora, storico brand italiano dello sport e le speciali illustrazioni dell’artista e designer Domenico Principato, definito uno dei migliori illustratori al mondo secondo la casa editrice tedesca Taschen. Un’interpretazione inedita da parte di Veepee, attraverso il concept della ripartenza, dove sport e ottimismo rappresentano un perfetto connubio. Tra le incertezze che possono caratterizzare un nuovo percorso e la forza di spirito necessaria all’avvio di una nuova avventura, l’artwork racchiude un messaggio di grande positività. On air venerdì 23 ottobre sul canale Instagram di Veepee.

 

Sharing is caring!

Categories

Comments are closed.